Categoria: Edizione 2018

Joan Bosch Dalmau

Nato in un piccolo villaggio vicino al mare in Catalogna, a 15 anni ha preso in prestito la macchina fotografica del padre, restituitagli quando si è trasferito a Barcellona ​​per iniziare la laurea in Comunicazione Audiovisiva. Ha un master in Film Direction e trasferitosi a Madrid ha iniziato a lavorare come talent director nella compagnia di produzione Antiestático. Ha, inoltre, lavorato per grandi marchi ed agenzie come Netflix, Vice, Ogilvy, WeAreFearless, Publicis o Sony Music, tra gli altri.

Alfie Barker

Selezionato fra i migliori 25 per il Sundance’s Short Film Competition grazie al suo corto “I WAS 3” con protagonista Katie Jarvis già vista in Fish Tank, a soli 21 anni Alfie Barker da Leeds sta collezionando numerose esperienze nell'ambito cinematografico. Recentemente il giovanissimo regista ha lavorato nelle produzioni di programmi per BBC, Sky Arts e BFI, solo per citarne alcuni.

Nicola Parolini

Nel 2009 scrive e finanzia il suo primo cortometraggio “Una volta sola mai più”. Continua la carriera scrivendo i cortometraggi “ Due negli occhi” e Juliet” riscuotendo premi e successo i manifestazioni come: “Milano Film Festival” e “Short Stories”. Nel Marzo 2014, alla finale di New Orleans, riceve per “La Bouillabaisse” il prestigioso premio “Best Directing-Miglior Regia”. Inoltre, dopo aver ricevuto riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, a maggio 2014, “La Buoillabaisse” è stata presentata fuori concorso al 67° Festival di Cannes all’interno dello Short Film Corner.

Francesco Barnabei

Frequenta la scuola libera del nudo dell’Accademia di Belle Arti di Roma. Nel ’96 realizza “Complimenti, che carattere!”, un documentario sui caratteristi del cinema italiano (Marisa Merlini, Gigi Reder, Tiberio Murgia ecc.). Nel 2001 realizza I magnifici 5, cinque documentari sui generi del cinema italiano. Realizza altri filmati, corti e mediometraggi per Rai e Medusa. Nel 2010 ha firmato L’elefante occupa spazio (presentato al Festival di Roma) e di recente ha scritto la sceneggiatura di Rosachiara un lungometraggio per il cinema. Ha diretto La Luna che vorrei film documentario che abbraccia i quartieri di Roma: Prenestino, Pigneto e Torpignattara, un caleidoscopio, una metafora non solo della capitale ma di un paese che cambia.

Paolo Bravi

Nato a Roma nel 1964. Direttore della fotografia e operatore cinematografico, con esperienza in pellicola e in digitale. Tra i lungometraggi come direttore della fotografia: The Protagonists, Ballo a Tre Passi, Tartarughe sul dorso, tutti selezionati alla Mostra del Cinema di Venezia. Vincitore migliore fotografia Ischia Film Festival 2005. Tra i documenti realizzati, Voci del Deserto e Nobody Excluded. Insegna Tecniche di Ripresa, Fotografia e Storia della Fotografia Cinematografica presso IED Roma e presso l’Accademia di Cinema e Televisione Griffith.