Loro di Napoli (75’)

Loro di Napoli (75’)

La storia dell’Afro-Napoli United, squadra calcistica di migranti di seconda generazione con un sogno: giocare nei campionati Federali. Il film è stato premiato al Festival dei Popoli 2015. A Napoli, nel 2009, nasce l’Afro-Napoli United, una squadra di migranti partenopei provenienti dall’Africa e dal Sud America, composta da italiani di seconda generazione e napoletani. I protagonisti di questa storia sono Adam, Lello e Maxime, tutti giocatori dell’Afro-Napoli United. Attraverso le vite di questi personaggi, Loro di Napoli racconta lo scontro quotidiano tra un’ integrazione ormai inarrestabile e le lungaggini e l’ostilità della legge italiana in un contesto difficile e problematico come quello di Napoli.

Piero Li Donni

è laureato in storia contemporanea e ha studiato editing alla Cineteca di Bologna. Nel 2012 esordisce alla regia con il film documentario “Il Secondo Tempo” (Courmayer Noir in Festival, Salina doc, Ischia Film Festival), l’anno dopo realizza il cortometraggio documentario “Sempre Vivi”: entrambi raccontano gli anni delle stragi di Mafia a Palermo. “Loro di Napoli – Afro- Napoli United” é il suo secondo documentario, vincitore come miglior film italiano al Festival dei Popoli, del premio Télérama per il miglior film internazionale al Fipa di Biarritz, del Docs MX di Città del Messico, del Premio AAMOD al Sicilambiente Documentary Fest, del Premio Cinema del Reale in Puglia e ha ricevuto menzioni speciali al 26° Festival del Cinema Africano, dell’Asia e America Latina, al Primed di Marsiglia e al Molise Cinema, oltre ad essere stato selezionato a più di 35 festival internazionali e programmato in più di 100 città tra Italia e Francia. Nel 2016 realizza il documentario Televisivo “Prima cosa buongiorno” andato in onda su TV2000. Nel 2017, ha vinto la prima edizione del Premio Zavattini con il film a base parziale di archivio Massimino (Filmmaker Festival – Visioni Italiane). Come filmmaker ha collaborato con Repubblica Tv, Sky e realizzato spot pubblicitari per Rai per il Sociale e Fox4dev. Si è occupato del montaggio di alcuni instant doc su Andrea Camilleri commissionati da Corriere Tv e Rai Teche.